N&K per il Superbonus

Pubblicato il

Un team di professionisti per non perdere le agevolazioni edilizie

Tutti parlano del 110% e di agevolazioni edilizie in genere (oltre al SUPERBONUS, sisma-bonus, recupero del patrimonio al 50%, bonus facciate al 90% e interventi di riqualificazione energetica al 50-65%). Soprattutto quando si parla del 110%, la “regina delle agevolazioni”, sembra tutto troppo bello per essere vero, tanto che alcuni professionisti e alcune imprese edili, che non sono in grado di gestire l’”iter burocratico” che è necessario percorrere per ottenerlo, convincono il Committente che è meglio seguire le altre agevolazioni, “sorellastre” della “regina”, molto più facili e veloci da ottenere.

L’obiettivo di questo breve contributo è invece quello di mettere tutte le imprese edili nelle condizioni di essere pronte a gestire interventi agevolabili con il 110%, applicando il famigerato “sconto in fattura”. Pertanto, ecco qui di seguito il vademecum da seguire per gestire il cantiere del SUPERBONUS dall’inizio alla fine in 5 step.

Il primo step è individuare un tecnico preparato, che possa seguire il cantiere dall’analisi di pre-fattibilità all’asseverazione dei SAL o della fine lavori, passando dalla costruzione del capitolato stilato con il Prezziario Dei.

Se l’analisi di pre-fattibilità ha esito positivo, al secondo step, l’impresa deve preoccuparsi di come gestire, dal punto di vista finanziario, i flussi di uscita relativi ai costi di cantiere e i flussi di entrata relativi alla cessione del credito generato dallo “sconto in fattura”.  In questa fase, è indispensabile l’individuazione di un professionista specializzato in programmazione finanziaria che possa aiutare l’imprenditore a pianificare le uscite e a rivolgersi agli Istituti Bancari per farsi finanziare il cantiere; altrettanto importante, rivolgendosi ad Istituti Bancari o a Poste Italiane, è ottenere un plafond per la cessione del credito che si genererà in capo all’impresa a seguito dello sconto in fattura.

Ottenuta la finanza, al terzo step si può sottoscrivere il contratto di appalto con il Committente e gli eventuali contratti di sub-appalto con i sub-appaltatori (per gli interventi che l’impresa non è in grado di realizzare direttamente). In questo frangente, è consigliato farsi seguire da un legale al fine di evitare “sorprese” in corso d’opera.

Sottoscritti i suddetti contratti, al quarto step, realizzati lavori sufficienti per arrivare al 30% dei lavori previsti, si è pronti ad emettere la prima fattura a zero (sconto in fattura), e a procedere con la successiva asseverazione da parte del tecnico, cui seguirà la comunicazione all’ENEA.

Ottenuta la ricevuta di invio, ecco che entra in gioco il Commercialista, quinto step, che, dopo avere caricato tutti i documenti relativi al cantiere sull’eventuale piattaforma utilizzata dal soggetto che si è impegnato ad acquistare il credito (Poste Italiane non lo richiede), si occuperà del visto di conformità e della comunicazione dell’opzione sconto in fattura. Fatta la suddetta comunicazione, il credito verrà trasferito dall’impresa all’Istituto Bancario o a Poste Italiane, che, a questo punto, anche se con tempi diversi, saranno pronte a pagare l’impresa; in questo modo, quest’ultima potrà rientrare dagli eventuali affidamenti che, al secondo step, aveva richiesto per finanziare il cantiere, e che, nel frattempo, ha utilizzato per pagare i sub-appaltatori e la propria struttura.

In tutto questo “percorso” NK si propone infatti come soggetto di riferimento unico per le Imprese assistendole in tutto il processo: 1) nell’analisi di pre-fattibilità iniziale per la verifica dell’esistenza delle condizioni richieste dalla normativa in vigore per accedere ad una o più agevolazioni edilizie, con la conseguente stima del risparmio fiscale potenziale; 2) nella richiesta di affidamenti bancari per soddisfare le esigenze finanziarie del cantiere e nella richiesta a Istituti Bancari o a Poste Italiane di plafond per l’acquisto del credito originato dalla sconto in fattura;  3) nella predisposizione della contrattualistica con i Committenti e le imprese sub-appaltatrici; 4) nella gestione dello sconto in fattura (modalità tecniche e fatturazione); 5) nell’assistenza al caricamento di tutta la documentazione sull’eventuale piattaforma dell’Istituto Bancario e nella pratica di cessione del credito successiva allo sconto in fattura, nonché al rilascio del visto di conformità.

L’assistenza alle imprese viene fornita da NK e dai suoi Partner, tra cui CONSILIUM SRL e legali specializzati nella contrattualistica degli appalti.

Chi fosse interessato ai nostri servizi può fin da ora contattare il Dott. Nicolò Marini, responsabile del TEAM SUPERBONUS, all’indirizzo mail info@n-k.it, oppure telefonicamente allo 030.983333.